Disclaimer

Le informazioni contenute in questo sito sono da intendersi ai fini di ampliare la propria cultura generale e per chi risiede in Paesi in cui il possesso, l’uso e/o la coltivazione di Cannabis non costituisce un reato, in modo da fornire informazioni e notizie utili.
Ricordiamo che la coltivazione ed il possesso di Cannabis in Italia sono illegali (Art. 28 e 73 del DPR 309/90) salvo specifica autorizzazione (Art. 17 DPR 309/90). La coltivazione di alcune varietà di Cannabis Sativa è consentita ai sensi del regolamento CE1251/1999 e successive modificazioni. L’articolo 73 dpr 309/90 punisce qualunque comportamento che abbia finalità di diffusione di stupefacenti di qualunque tipologia o specie. Non fa eccezione a tale principio la Cannabis, in specifica relazione alla quale è prevista in maniera esplicita la sanzionabilità della condotta di coltivazione.

La finalità di questo sito non è quella di indurre i suoi visitatori ad attività contrarie alla normativa vigente o di creare situazioni di proselitismo (punibili ai sensi dell’art. 82 dpr 309/90) tramite l’esaltazione della coltivazione, ma quello di informare e creare un dibattito sulle caratteristiche mediche e terapeutiche, oltre che delle applicazioni industriali della canapa e dei suoi derivati. 

pH in una coltivazione

Il pH è una misurazione della concentrazione di idrogeno. Più è basso e più una sostanza è acida, più è alto e più è basica/alcalina. Il pH 7 è considerato neutro e per intenderci è quello dell'acqua pura (appena distillata).

In generale in una coltivazione di canapa è consigliabile mantenere un pH più acido inizialmente ed alzarlo progressivamente fase per fase, per una questione di assorbimento di nutrienti.
In coltivazioni indoor o comunque in vaso è sempre consigliabile misurare pH, perchè avere il pH sballato può compromettere l'intero ciclo. In linea di norma più piccolo è il vaso e più importante è misurare il pH.

Leggi di più »

VENTILAZIONE in una coltivazione

6 CO2 + 6 H2O + energia C6H1206 + 6 O2

Alla base della fotosintesi clorofilliana, tra gli altri composti, c'è l'anidride carbonica. Tramite l'aerazione corretta possiamo fornire alle nostre piante un apporto adeguato di CO2. Questo è il primo motivo per cui la ventilazione è di fondamentale importanza per la buona riuscita del tuo coltivo, sia per termini di qualità che di quantità della resa.

Leggi di più »

ACQUA

Devo usare acqua decantata per le mie piante? Acqua osmotica? Acqua demineralizzata? Acqua distillata? Acqua ossigenata?

Fermi tutti e facciamo chiarezza!

Leggi di più »

IRRIGAZIONE: come, quando, quanto, dove e perchè

In tanti chiedono come, quanto e con quale frequenza irrigare le proprie piante di canapa. La risposta non è semplice da dare, in quanto dipende da molti fattori.
In questa guida cercherò di dare delle risposte semplici e chiare in base alle varie condizioni dei growers.

Leggi di più »

FERTILIZZANTI BIOLOGICI

Quando si sceglie di coltivare utilizzando fertilizzanti biologici, bisogna tenere a mente dei fattori molto importanti che sono molto diversi da una coltivazione classica con utilizzo di fertilizzanti minerali.

I fertilizzanti biologici sono definiti tali in quanto al nutriente minerale viene applicata la “chelatura”, in parole povere la parte minerale viene inserita dentro a materiale organico, che a contatto con acqua si andrà a sciogliere gradualmente, rendendo disponibile il nutriente per le radici della pianta.

Leggi di più »

IDROPONICA

La coltivazione in idroponica offre molti vantaggi rispetto alla coltivazione tradizionale in terra, come ad esempio:

  • crescita e fioritura più veloci,
  • risparmio di acqua e fertilizzanti,
  • coltura più igienica (di conseguenza meno rischi di contaminazioni),
  • meno ore di lavoro,
  • massimo potenziale genetico espresso dalle nostre amate piante.
Leggi di più »